Cura personale in viaggio

Questo articolo potrebbe non terminare mai, cioè è talmente soggettivo quello di cui ognuno di noi ha bisogno che pretendere di scriverci sopra qualcosa è impossibile. In ogni caso vi elenco quello che sicuramente può essere utile, il resto è superfluo o soggettivo. Quindi ognuno, ovviamente, fa come preferisce. Questi sono solo i suggerimenti generici di un uomo e una donna, ad esempio, sicuramente ha anche altre necessità.

Medicinali

Qui si apre un mondo e ovviamente non parlo di farmaci per specifiche malattie ma di quelli generici. In generale porto solo dell’ibuprofene, per il mal di testa (può capitare di averne, per esempio cambiando fuso orario), e dell’aspirina.

Cerotti

In generale porto un piccolo rotolo di cerotto a nastro di carta, fine! Mio padre (chirugo) mi ha insegnato ad usarlo fin da piccolo e, onestamente, non sento il bisogno di altri antiestetici (quelli marroncini…) e più costosi sistemi. Si tratta di un cerotto che potete strappare (o tagliare) della misura necessaria, traspirante e piuttosto resistente all’acqua (se vi bagnate lavando le mani non si stacca subito). Anziché portarne tanti di misure diverse, con un rotolino così sarete a posto.

Possono servire anche delle garze, ma qui andiamo già più sul “tecnico” e, se ne abbiamo bisogno, forse è meglio fare una visita ad un medico. In ogni caso, se si viaggia in auto, può essere comodo avere un kit pronto soccorso al seguito.

Detergenti

Mediamente, in ogni hotel si trovano già saponi e shampoo, quindi evito di portarmeli. Finora non ho mai avuto problemi con ciò che mi veniva fornito, quindi va bene così. In ogni caso, capisco anche chi ha esigenze particolari, quindi portatevi ciò che volete ma cercate di rimanere leggeri, il consiglio è sempre quello.

In alcune situazioni, ad esempio durante un’escursione, può essere necessario lavarsi le mani prima di mangiare. Non sempre si ha a disposizione una toilette dove poterlo fare, quindi un gel igienizzante può essere sempre utile. Scegliere un flacone piccolo è obbligatorio, lo zainetto non sarà mai leggero abbastanza.

Può essere utile anche un disinfettante cutaneo in caso di escoriazioni e/o tagli.

Quello che non trovate, in generale, negli alberghi è il dentifricio, perciò questo bisogna portarcelo. In genere lo metto nel bagaglio a mano insieme ad uno spazzolino così sono sicuro che quando arriverò a destinazione sarà con me (il bagaglio in stiva potrebbe tardare). Ricorda, se si viaggi in aereo la confezione deve essere piccola, max 100 ml.

Protezione / cura

Protezione per labbra: non ve lo dimenticate mai, anche se andate al mare in estate, perché dove il sole è molto intenso ne avrete bisogno. Mi è successo la prima volta a Los Angeles, costa poco e allevia molto il fastidio.

Antizanzare spray: se potete e se prevedete di andare in luoghi umidi, portatevi un repellente per le zanzare e tutti quei fastidiosissimi insetti che vi possono pungere. Io uso OFF, ma in Amazon ne potete trovare tanti altri che possono esservi utili. Il consiglio è quello di optare per un formato in bomboletta spray così da essere facilmente fruibile (non avrete bisogno di aiuto per metterlo anche in punti scomodi come la schiena).

Crema solare: anche in montagna, fidatevi, serve. Portatene una che non vi faccia diventare dei fantasmi (in genere coprono di bianco…) e che quindi si assorba velocemente.

Dopo una giornata al sole potreste aver bisogno di idratare la pelle. Mi è capitato, visitando una città fantasma in California, di non accorgermi che mi stavo ustionando la parte posteriore al ginocchio. Non immaginate che fastidio, ma era l’unica dove non avevo messo la crema solare. Grave errore! Quindi un doposole idratante serve, ma si può anche comprarlo direttamente sul posto (sempre di riuscirci). Questi prodotti costano, non fate i barboni per pochi euro, ne va del vostro benessere.

Forbici / coltelli / rasoi e simili

Ovunque si vada fanno sempre comodo. Ovviamente se si sta via una giornata possiamo farne a meno, in generale. Ma in un viaggio di un paio di settimane sono sicuro che prima o poi ci serviranno.

Innanzi tutto, se si viaggi in aereo, mettiamo questi oggetti nel bagaglio in stiva così non avremo problemi ai controlli.

In generale porto con me questi almeno questi oggetti.

Coltellino svizzero multiuso: lo dice la parola, è multiuso, ma deve essere buono, ovvero le lame devono fare il loro lavoro. Io adoro i Vicrorinox e non ne posso fare a meno. Ne ho vari modelli, quello più utile è questo qui (click per vederlo in Amazon), abbastanza compatto e completo, utile un po’ per tutto.

Tagliaunghie: stando via diversi giorni ne avrete bisogno, ogni commento è superfluo. Volendo si può sempre utilizzare il coltellino svizzero 😉

In genere utilizzo un rasoio elettrico ricaricabile, quindi zero problemi di saponi etc. Ma se si usano lamette etc fate bene i conti e non dimenticate quello che vi serve.

Lascia un commento